Interviene nuovamente l’associazione “MuoviAmo Tursi” sulla discarica di localita Monticelli, tra Tursi e Colobraro: “in data 10 aprile 2014, l’associazione politica MuoviAmo Tursi protocollò presso gli uffici del Comune di Colobraro – scrive l’associazione -  la petizione popolare contro il progetto di ampliamento della discarica in località Monticelli, a confine con il territorio tursitano. 473 sottoscrizioni di cittadini tursitani preoccupati dalla creazione dell’ennesimo ecomostro e fortemente intenzionati a bloccare, in tutti i modi, la realizzazione di tale oscenità.

Con la deliberazione della giunta regionale n. 960 del 30 luglio 2014, pubblicata sul bollettino ufficiale della regione Basilicata n.31 del 16/8/2014, la Regione tenta di mettere un macigno sull’inquinamento lungo la condotta e in prossimità del pozzo di reinezione Costa Molina 2, nel comune di Montemurro.




Per la Ola, Organizzazione lucana ambientalista, l’accordo per misure di compensazione e riequilibrio ambientale, stipulato tra ENEL Produzione S.p.A., Segreterie Regionali di CGIL – CISl – UIL , alcuni Comuni lucani e la Regione Basilicata non solo appare ricattatorio nei confronti dei comuni che si oppongono all’entrata in funzione della centrale del Mercure, esclusi dal patto, ma soprattutto è “illegittimo” – sempre secondo la Ola – per quanto riguarda l’applicazione delle compensazioni ambientali che Enel intende riconoscere anche ai Comuni lucani e alla Regione Basilicata.