Nonostante il precedente parere contrario della Soprintendenza per i beni e le attività culturali della Basilicata ed il conseguente diniego regionale,il 13/10/2014, da parte dell’Ufficio Urbanistica e Tutela del paesaggio del dipartimento regionale ambiente, con determina dirigenziale n1 14AJ.2014/D.00317 del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, ufficio foreste e tutela del territorio, è stata autorizzata ENI Spa, ai sensi del R.D.L. 30 dicembre 1923, n. 3267 – “Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani”, per lavori di realizzazione postazione cluster con linee …

Gli uffici della Regione Basilicata non perdono tempo e, in vista della conversione in legge del decreto “sblocca Italia”, già approvato oggi alla Camera dei Deputati, ed in particolare dell’articolo 38 che porta ogni competenza sui tavoli romani in materia di autorizzazioni, accelerano le proprie procedure concludendo i procedimenti con parere di assoggettamento alla Fase di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) per due istanze di permesso di ricerca “Muro” Lucano, presentato dalla Italmin Exploration, ricadente nei Comuni di Balvano, Baragiano, Bella, Castelgrande, Muro Lucano, Picerno, San Fele (111,1 Kmq), con …




Da domani mancano solo 15 giorni per ricorrere alla Corte Costituzionale contro il decreto legge “Sblocca Italia”. La Ola, Organizzazione lucana ambientalista, portavoce delle istanze della comunità lucana, ha pertanto chiesto con una lettera inviata ai sindaci della Basilicata di adottare una deliberazione che impegni con urgenza il Presidente della Giunta regionale della Basilicata ad impugnare presso la Corte Costituzionale, entro il termine del 12 Novembre 2014, l’articolo 38 del D.L. 133/2014 (Decreto Legge sblocca Italia – G.U. n.212 del 12/9/2014) per la sua conclamata incostituzionalità. Una bozza di proposta …