Siamo promotori del Copyleft, quindi - per uso articoli, commenti, comunicati stampa, interrogazioni parlamentari in Italia e in Europa - puoi "copiare e incollare" citando, però, la fonte. Per rispetto del nostro lavoro (no-profit). La Ola è di tutti, ma fatta da pochi. Collaboriamo!

Home » Petrolio, Watch - 6 dicembre 2014

“Sblocca Italia”: il Consiglio Regionale approva “l’impugnativa bluff”. Delusione, rabbia e voglia di riscatto dei 10mila di Potenza.

manifestazione 3Dopo momenti di tensione davanti la Regione oggi pomeriggio, con il tentativo di irruzione dei manifestanti nella sala consiliare, si è conclusa alle 22,10 circa con la votazione, la lunga seduta del consiglio regionale. E’ stata approvata la “risoluzione bluff” proposta dalla maggioranza PD (con 15 voti favorevoli di Pd, Cd, Pp, Ri, Udc, Gruppo misto, Psi e Sel e 5 voti contrari di Pdl-Fi, M5s e Lb-Fdi) che “decide di non decidere“, ovvero ritardare l’eventuale impugnativa sino all’ultimo giorno (10/1/2015), solo dopo aver perseguito il tentativo disperato di modificare l’articolo 38 con un emendamento da proporre al governo Renzi nella legge di stabilità.

Tale decisione del Consiglio Regionale – è stato rilevato – avviene con la “stampella” del rappresernante SEL in consiglio regionale che ha inserito un emendamento alla risoluzione della maggioranza, poi approvato. Una risoluzione che però si preannuncia una “vittoria di Pirro”, ovvero una sconfitta di chi oggi in Basilicata avvalla i poteri forti, gli interessi del petrolio, ma non le ragioni delle comunità, della maggioranza dei sindaci ed in definitiva della democrazia e della partecipazione, in considerazione che altre 5 regioni hanno già deciso di impugnare lo sblocca Italia, da subito.

Sempre in serata è stata respinta la risoluzione del M5S (con 5 voti favorevoli di M5s, Pdl-Fi, Lb-Fdi, 7 voti contrari di Giuzio, Santarsiero e Robortella del Pd, Pp, Ri, Psi e Sel e 8 astensioni di Cd, Udc, Gruppo misto e Cifarelli, Lacorazza, Pittella, Polese e Spada del Pd) che invece chiedeva di impugnare subito la legge e tutti gli articoli che riguardavano petrolio e rifiuti (art.li 35, 36, 37 e 38).

Quanto accaduto oggi a Potenza approfondisce ancora di più la ferita tra il palazzo, la piazza e la comunità lucana, purtroppo difficilmente sanabile, mentre già si preannunciano le trivelle dello sblocca Italia che, dopo le valli dell’Agri e del Sauro, vogliono petrolizzare l’intera Basilicata.

Condividi questo articolo

4 Comments »

  • Enzo Saponara said:

    Ormai è una questione di dignità. Come ribadito da alcuni consiglieri, il decreto con o senza i lucani, verrà impugnato, ma la scelta di attendere le future negoziazioni, anche alla luce delle gravi vicende sullo smaltimento dei reflui, colloca il governo regionale in una posizione di sudditanza che il popolo lucano non accetta piu.
    Il tempo della diplomazia è finito, il tempo della protesta continua.

  • Gino said:

    Non voterò più SEL. Ieri come facevano a manifestare fuori mentre il loro rappresentante votava la risoluzione Pittella?

  • Tonino Innocenti said:

    Ieri Pittella apre il consiglio Regionale con una frase a favore del petrolio pronunciata da Gianni Rosa di Fratelli d’Italia,frase pronunciata in passato. Rosa ieri a votato contro il petrolio. Queste dimostra come la piazza condiziona i nostri politici e li fa revvedere. Contro ha votato anche il Movimento a 5 Stelle. Ma la delusione la continua a dare SEL che cavalcano le piazza e poi nelle istituzioni continuano a servire la politica dei petrolieri e inquinante del PD.

  • Tommaso said:

    Ragazzi, dobbiamo unirci ed essere vigili sul territorio !! MAI PIù UN POZZO IN BASILICATA, NO ALLA COSTRUZIONE DI OPIFICI ….. e se insistono……….. ATTACCHIAMO VIGGIANO….. si ritroverebbero nella merda in una settimana ….
    ;)

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.

#olachannel