In quanto capitale e città più grande della Spagna, Madrid è sicuramente una città da visitare e decisamente consigliabile da un punto di vista turistico. Si tratta della città più “monumentale” della Spagna, che racchiude tutti i più importanti simboli del regno spagnolo. In questo articolo scopriremo i luoghi più interessanti da visitare a Madrid.

A margine, una piccola nota sulla metropolitana, che copre tutta la città ma che si presenta in modo tale da dover cambiare spesso treno per raggiungere punti distanti. Un’occhiata alla Cercanias vi renderà subito chiaro questo piccolo difetto di Madrid.

Luoghi

Tra i migliori luoghi d’interesse da visitare a Madrid possiamo inserirne alcuni di cui indichiamo anche le principali caratteristiche.

Puerta del Sol è una delle più famose e importanti di Madrid, visitatissima il giorno di San Silvestro in attesa dei 12 rintocchi dell’orologio (campanadas). Questa piazza presenta anche la statua dell’Orso e del Corbezzolo, simbolo araldico della città.

Plaza Mayor è molto importante da un punto di vista storico. Essa ha infatti visto agire l’inquisizione spagnola e successivamente entrare il re Carlos III. Include la Casa de la Panaderia, il primo edificio della piazza, datato 1590. Si tratta di una piazza “chiusa”, avvolta da un unica struttura di palazzi contigui di colore rosso.

Se vi piace Don Chisciotte, non potete mancare una visita alla grande piazza di Plaza de España, in cui sono presenti le statue di Don Chisciotte e Sancho Panza, alla base del monumento a Cervantes.

Plaza de la Villa è una piazza situata nel centro storico di Madrid in cui è possibile ammirare tre edifici di grande importanza storica e artistica, tra cui la Casa de la Villa.

Il Paseo del Prado è una boulevard molto bella che arriva al famoso Museo del Prado, ma che passa anche dal bellissimo Giardino Botanico, dalla Fontana di Apollo, dall’Edificio Villanueva.

Edifici e monumenti

L’edificio più importante di Madrid è senza dubbio il Palacio Real, il Palazzo Reale. Questo rappresenta l’attuale residenza ufficiale dei re spagnoli. E’ costituito da 3418 stanze e copre un’area di 135.000 chilometri quadrati. Il suo esterno si ispira al Palazzo del Louvre di Parigi ma in stile tardo barocco italiano. L’interno è invece sfarzosamente decorato e presenta delle stanze particolarmente imponenti come il Salone del Trono e la Cappella.

La Cattedrale dell’Almudena è il principale luogo di culto di Madrid. Tuttavia, la sua consacrazione è avvenuta soltanto nel 1993, sebbene la sua costruzione sia stata più volte iniziata e ripresa nel corso di un secolo. Particolarmente notevole, l’interno della sua cupola, raffigurante un cielo stellato e ornato in stile moderno.

Il tempio diDebod è un tempio dell’antico Egitto trasportato interamente a Madrid. Per visitarlo, si può raggiungerlo nell’area ad ovest di Plaza de España. La sua bellezza è esaltata da una studiata illuminazione, godibile dal tramonto in poi, accompagnata da una piscina d’acqua che crea riflessi scenici e rimanda all’antico Nilo.

Museo del Prado

Sebbene non sia l’unico museo della città di Madrid, il Museo del Prado va menzionato in un paragrafo a parte poiché è una delle pinacoteche più importanti al mondo. Qui si possono trovare migliaia di opere tra cui molte le alcune delle più importanti di Francisco Goya, Jusepe de Ribera, El Greco, Murillo, Velàzquez per quanto riguarda la scuola spagnola. Ricca anche la sezione della scuola italiana con Botticelli, Carracci, Antonello da Messina, Caravaggio, Mantegna, Parmigianino, Raffaello, Tiziano e altri ancora. Per quanto riguarda la scuola olandese e fiamminga offre Bosch, Bruegel il Vecchio, Rubens, Rembrandt, Patinir, Rogier van der Weyden, Antoon van Dyck. Per quella tedesca, Albrech Durer.

Il museo fu progettato da uno degli architetti preferiti da Carlos III, ovvero Juan de Villanueva.